Home // Padel Italia // Circuito Slam by Mini: finali nel segno di Pappacena/Marchetti e Mezzetti/Tinti

Circuito Slam by Mini: finali nel segno di Pappacena/Marchetti e Mezzetti/Tinti

Circuito Slam by Mini: finali nel segno di Pappacena/Marchetti e Mezzetti/Tinti

Le finali del Villa Pamphili Padel Club di Roma mandano in archivio la prima tappa del circuito Slam Padel by Mini. Sorpresa in campo maschile, dove trionfano Alessandro Tinti e Luca Mezzetti, al primo successo stagionale, contro Marcelo Capitani e Simone Cremona. Tra le donne Giorgia Marchetti e Chiara Pappacena confermano l’inizio di un corso vincente con il trionfo sulle rispettive ex compagne Erika Zanchetta e Giulia Sussarello. Gli atti conclusivi del torneo hanno richiamato un numeroso pubblico di appassionati, che dal 2 all’8 agosto potrà assistere alla seconda tappa del circuito, quella in programma all’ASD Rocca Padel di Treglio (Chieti).

Titolo dolcissimo per Tinti e Mezzetti che sorprendono i rivali di giornata con il punteggio di 6-2 7-6(6). Dopo una partenza razzo, i due vincitori hanno dovuto arginare il rientro di Capitani e Cremona, che nel secondo parziale hanno servito per il set, dopo essersi portati sul 5-2. In campo è però la giornata della coppia romana che contro-breakka e si spinge fino al tie-break. Succede di tutto nel gioco decisivo, Tinti e Mezzetti avanti 5-1, perdono cinque punti consecutivi e concedono set point. Arriva però il punto del 6-6 e dopo il cambio campo arrivano le giocate decisive per la vittoria.

Nel tie-break ci hanno recuperato, ma noi eravamo pronti e non ci siamo fatti sorprendere e fortunatamente l’abbiamo spuntata senza giocare il terzo set – commenta Luca Mezzetti a fine match -. Questa vittoria è molto bella, le ultime volte loro ci avevano sempre battuto e non eravamo usciti bene. Le aspettative alla fine sono alte, diamo sempre tutto e questo risultato premia anche il nostro impegno: da qui mettiamo basi importanti anche per il futuro”.

Nell’Open femminile è andato in scena l’atto conclusivo più atteso, quello che ha premiato Giorgia Marchetti e Chiara Pappacena.

Arrivato in finale senza cedere un set, il duo capitolino ha ripetuto l’ottimo risultato del FIP Star di Lecce. Punteggio di 6-3 6-3 al termine di una bellissima sfida che ha rispettato le aspettative. Il punto de oro gioca un ruolo fondamentale nei passaggi clou del match, Marchetti e Pappacena sono spesso più fredde di Zanchetta e Sussarello, che dopo tre giochi del secondo parziale si sono trovate anche sopra di un break, salvo perdere il servizio subito dopo il cambio campo.

Grande soddisfazione per le campionesse della tappa disputata nella città eterna, come sottolineano le parole di Pappacena: “Sentivo questa partita, mentirei se dicessi di non aver provato tensione prima di iniziare: è stato un match particolare. Fin dall’inizio però abbiamo fatto il nostro gioco e siamo molto soddisfatte del risultato, speriamo questo possa lanciare una grande serie”.

Approcciato con il piede giusto il circuito Slam Padel by Mini, l’obiettivo è quello di proseguire così fino al Master e di poter contestualmente anche crescere all’estero: “Divideremo la nostra attività tra Italia ed estero, questo credo possa aiutarci. Con Giorgia vogliamo scalare la classifica World Padel Tour, ma questo circuito ed i campionati italiani sono obiettivi altrettanto importanti per noi”, conclude Pappacena parlando delle ambizioni del nuovo duo.

Nell’under 16 vittoria di Farabbi e Benetton che accreditati con la seconda testa di serie hanno fatto l’upset in finale battendo Piazza e Platania, prime teste di serie, col punteggio di 6-4/6-4.

Fonte FIT.

Potrebbero interessarti