Home // Mondo del Padel // FIP Star Lecce: Pappacena/Marchetti vincono il femminile. Rubio/Del Castillo vincono nel maschile

FIP Star Lecce: Pappacena/Marchetti vincono il femminile. Rubio/Del Castillo vincono nel maschile

FIP Star Lecce: Pappacena/Marchetti vincono il femminile. Rubio/Del Castillo vincono nel maschile

Ha emesso i suoi verdetti il 1° Trofeo Città di Lecce, torneo FIP Star maschile e femminile (10.200 euro di montepremi complessivo)che ha portato di nuovo nella nostra Penisola il circuito organizzato dalla Federazione Internazionale Padel.

Sui campi del PalaSummer in Piazza Palio – sei in totale nella struttura, di cui 5 indoor all’interno di una superficie completamente dotata di illuminazione, aperta sui lati e con sistema di ventilazione, e circondata da una tribuna della capienza di 1000 spettatori – è stato il Cuadro femminile a scegliere per primo – sabato – le sue regine (per via degli impegni nel World Padel Tour di alcune delle principali protagoniste). 

In una giornata di “straordinari” a conquistare i preziosi 40 punti per il ranking mondiale in palio per le vincitrici sono state Chiara Pappacena (n.71 WPT) e Giorgia Marchetti (n.188), accreditate della seconda testa di serie: le due romane lo hanno fatto da dominatrici, rifilando un doppio “bagel” in semifinale alle spagnole Laura Albertì Castell (n.156) e Marta Perez Arias (n.98), numero 4 del seeding, e poi regolando 61 63 nel match clou le azzurre Valentina Tommasi (n.91) ed Emily Stellato (n.92), terza forza del tabellone, che avevano invece faticato per domare (63 57 62) Lorena Vano (n.111) al fianco della spagnola Alba Perez Momha (n.159), capaci di estromettere nel turno precedente le giovani spagnole Patricia Martinez Fortun (n.59 WPT), non ancora 20enne, e Carmen Castillon Gamez, classe 2002 (n.83), prime favorite.

Una bella iniezione di fiducia per Pappacena-Marchetti in vista delle sfide del World Tour dove si presentano per la prima volta insieme dopo che si sono divise recentemente le strade delle “sorelle d’Italia” (Pappacena-Sussarello).

Oggi – domenica – si è assegnato invece il titolo maschile con il successo degli spagnoli Gonzalo Rubio Perez, numero 48 del ranking mondiale (da regolamento non possono partecipare a questa categoria di tornei i primi 35 del ranking WPT maschile e le prime 24 della classifica femminile), e Mario Del Castillo Marin (n.61 WPT), primi favoriti del tabellone, che in finale si sono imposti per 60 36 63 sul duo formato dall’iberico Raul Marcos Duran (n.84) e dall’italo-argentino Juan Manuel Restivo (n.78), seconde teste di serie, vincitori in maggio del torneo FIP Rise a Catania.  

Nel doppio turno di sabatoRubio Perez/Del Castillo Marin avevano battuto nei quarti 61 64 i romani Luca Mezzetti e Michele Bruno (settima testa di serie) tornati a fare coppia, quindi in semifinale avevano sbarrato la strada (63 62 lo score) agli azzurri Lorenzo Di Giovanni e Riccardo Sinicropi, sesta forza del torneo.

Duran/Restivo da parte loro avevano superato nei quarti per 75 76 Daniele Cattaneo e l’argentino Mauro Augustin Salandro, per poi prevalere di misura in semifinale con il punteggio di 62 46 75 suSimone Cremona e Marco Cassetta, numero 5 del seeding. 

TABELLONE MASCHILE

TABELLONE FEMMINILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI

Siamo fieri di aver ospitato per la prima volta a Lecce un torneo di padel, che ha portato nel Salento oltre 120 atleti provenienti da tutto il mondo – commenta soddisfatto il responsabile dell’Area Tecnica del PalaSummer, Francesco Kowoll – La possibilità di vedere all’opera tanti campioni del circuito nazionale, così come diversi giovani spagnoli promettenti, di cui sentiremo parlare in futuro nel circuito del World Padel Tour, ci rende orgogliosi del nostro progetto di sviluppo per questa disciplina. La nostra missione si sposa a pieno con la linea adottata dalla Federazione: investire in una creazione di strutture ad hoc e scuole oltre che nella formazione di istruttori, per crescere nuove promesse del padel italiano” .

Via Federtennis

Potrebbero interessarti