Home // Mondo del Padel // Le Cupra FIP Finals entrano nel vivo

Le Cupra FIP Finals entrano nel vivo

Le Cupra FIP Finals entrano nel vivo

Per il via al Cuadro maschile c’è da attendere ancora 24 ore, ma è da oggi che le Cupra FIP Finals di Cagliari iniziano a fare sul serio. Per l’evento conclusivo del circuito organizzato dall’International Padel Federation, che quest’anno ha proposto 81 tornei in 31 nazioni di quattro continenti diversi (coinvolgendo oltre 2.000 giocatori), è il momento del via alla Previa maschile e al tabellone principale femminile, che scatta con i primi due incontri al Tennis Club Cagliari, alle 13.30.

Dalla stessa ora gli uomini si daranno battaglia sui due campi allestiti al PalaPirastu, il palazzetto dello sport della città sarda, già sede dell’evento nel 2020. Previsti oggi entrambi i turni del tabellone intermedio, che regalerà a quattro coppie gli ultimi posti nel tabellone a 32 formazioni che già domani, fra mattina (sedicesimi) e pomeriggio/sera (ottavi), ne saluterà ben 24, promuovendo le migliori otto ai quarti di finale di venerdì.

Fra le coppie favorite per guadagnarsi il Cuadro Final anche due giocatori della nazionale italiana: Michele Bruno, che gareggia con lo spagnolo (trapiantato da tempo a Roma) Manu Rocafort, e Daniele Cattaneo, in campo con l’italo-argentino Mauro Agustin “Bubu” Salandro, insieme al quale ha già dimostrato di formare una coppia ben assortita.

Cattaneo e Bruno puntano a raggiungere nel Cuadro Final i cinque azzurri già ammessi di diritto. Il più in alto nell’elenco delle teste di serie (all’undicesima) è il mancino Nicolò Cotto, che per l’occasione fa coppia con un ottimo giocatore come lo spagnolo Ernesto Moreno, habitué dei tornei del World Padel Tour. I due sono favoriti all’esordio contro i cileni Daniel Salinas e Cristobal Martinez.

Per l’Italia in gara anche Marcelo Capitani con Andres Britos, che attendono una coppia proveniente dalla Previa, e il duo Cremona/Cassetta, che qualche settimana fa in Svezia sono diventati i primi italiani a superare la Pre Previa in un torneo del World Padel Tour, vincendo tre incontri di fila. Per i due azzurri, pronti a fare coppia fissa nel 2022, la sfida all’esordio con i belgi Clement Geens e Jerome Peeters, avversari dell’Italia nel 3-0 tricolore dei recenti mondiali di Doha.

Secondo la classifica internazionale la coppia più forte in gara in Sardegna è quella tutta spagnola composta da Jesus Moya ed Eduardo Alonso, rispettivamente numero 26 e 34 del mondo, ma quanto visto nel 2021 suggerisce di tenere d’occhio soprattutto i giovani Ivan Ramirez (28) e Alex Arroyo (41). Quarant’anni in due, a detta di molti saranno fra i grandi protagonisti del futuro del padel mondiale e l’hanno dimostrato anche in Italia, vincendo il mese scorso il primo storico evento FIP Gold organizzato in Italia, in Piazza Città di Lombardia a Milano.

Da tenere d’occhio anche il duo composto da Antonio Fernandez (finalista nel 2020 con Arturo Coello: persero da Diaz/Lijo) e Miguel Semmler, e la coppia Zaratiegui/Gonzalez. Il giocatore di più alta classifica al via in Sardegna è l’argentino Tito Allemandi, numero 24 del ranking, che però è “solo” alla sesta testa di serie in quanto fa coppia con il qatariota Mohammed Saadon, recente avversario dell’Italia ai mondiali.

Già oggi, invece, le prime due sfide del Cuadro Final femminile, che entrerà nel vivo da domani con tutti gli incontri degli ottavi di finale. Le favorite della vigilia sono Jessica Castello (finalista lo scorso anno con Anna Cortiles, perso da Riera/Araujo) e Maria Villalba, rispettivamente numero 19 e 27 della classifica mondiale. Ma occhio anche a Barbara Las Heras (24) e Veronica Virseda (26), vincitrici del FIP Gold di Milano, e alla coppia Cortiles/Clasca, terza testa di serie.

Al numero 4 del seeding la miglior italiana nel ranking mondiale, Carolina Orsi (n.58), che ha preparato il torneo allenandosi nella sua Roma insieme alla numero uno del mondo Gemma Triay, compagna di squadra nel pluriscudettato  CC Aniene. La mancina laziale fa coppia con Alicia Blanco, numero 65 WPT. Fra le coppie da tenere d’occhio anche Pappacena/Marchetti, Tommasi/Stellato, Parmigiani/Zanchetta e quella che vede la torinese Francesca Ligotti insieme alla portoghese Catarina Santos.

Fino a venerdì mattina (compresa) l’ingresso al PalaPirastu sarà gratuito per tutti gli appassionati, mentre sia gli abbonamenti sia i biglietti per le successive tre sessioni di gara (venerdì pomeriggio dalle 14, sabato e domenica) sono disponibili sulla piattaforma TicketoneVenerdì sono previsti i quarti di finale di entrambi i tabelloni, sabato dalle 10 le semifinali e domenica – sempre dalle 10 – le due finali, che metteranno in palio 65 punti per il ranking mondiale e 6.300 euro per la coppia vincitrice (ai finalisti 2.700€ e 35 punti). Il montepremi complessivo dell’evento è di 60.000 euro, equamente divisi fra prova maschile e femminile.

ORDINE DI GIOCO – GIOVEDÌ 9 DICEMBRE

TABELLONE PRINCIPALE MASCHILE

TABELLONE QUALIFICAZIONI MASCHILI

TABELLONE PRINCIPALE FEMMINILE

FONTE SUPERTENNIS

Potrebbero interessarti