Padel Market

Home // Padel Italia // Il padel riapre anche nelle zone rosse

Il padel riapre anche nelle zone rosse

Il padel riapre anche nelle zone rosse

L’ultimo DPCM del Governo Conte ha chiuso i circoli sportivi nelle zone rosse, quindi Lombardia, Valle d’Aosta, Piemonte e Calabria.

Ma la circolare del Coni di venerdì ha permesso di aggirare le regole del DPCM.

Nella lettera inviata dal Comitato Regionale Calabro della FIT ai presidenti dei circoli sportivi locali c’è chiaramente scritto:

Vi informiamo che in base al DPCM del 3 novembre 2020 è stata disposta
la chiusura dei circoli e, pertanto non è consentita al loro interno
l’attività sportiva di base.
In base a quanto disposto dall’art. 1 comma 9, lettera e) sono
consentiti esclusivamente gli eventi sportivi riconosciuti di
interesse nazionale con apposito provvedimento del CONI e, sono sempre
consentite le sessioni di allenamento degli atleti partecipanti agli
eventi di cui sopra, nel rispetto e nelle modalità previste dal
Protocollo Covid già emanato dalla FIT.
Pertanto, all’interno della nostra regione presso i circoli affiliati
si possono regolarmente disputare le manifestazione di cui sopra,
fermo restando che all’interno delle strutture possono accedere solo
ed esclusivamente gli atleti AGONISTI iscritti alla manifestazione
stessa
e che si può accedere ai soli campi da gioco (gli spogliatoi,
la club house e gli altri spazi comuni devono essere chiusi e non
accessibili).
Sono consentite le sessioni di allenamento (sia all’aperto che al
coperto) solo ed unicamente di coloro che sono in possesso della
tessera FIT ATLETA AGONISTA in corso di validità.

Le manifestazioni di interesse nazionale riconosciute dal CONI sono
pubblicate all’interno del seguente link:

TORNEI AMMESSI DAL CONI

Tale elenco potrà essere integrato, pertanto i circoli affiliati
(tramite la normale procedura) possono richiedere al Comitato
Regionale l’approvazione di ulteriori manifestazioni.
Si specifica, che rientrando la nostra regione nella cosiddetta “zona
rossa”, per ogni spostamento sia all’interno che all’esterno del
comune di residenza deve essere predisposta la prevista
autocertificazione in caso di controlli da parte delle forze
dell’ordine.

Come si evince dalla lista dei tornei, sono consentite le sessioni di allenamento anche a gente che dovrà partecipare a tornei di quarta categoria, di certo non atleti di interesse nazionale.

Questo quanto scrive Padelmagazine, che ha messo in luce la cosa, che ci sentiamo di condividere: Dopotutto, se l’attore principale dello sport italiano (il Coni)decide che un atleta (sic) classificato in quarta categoria che deve giocare il torneo Open limitato 4/NC di Fiorano al Serio è legittimato ad allenarsi in barba a un decreto del Consiglio dei Ministri, all’appassionato non resta che adeguarsi. Personalmente, per quanto ci possa far piacere un rientro all’attività sportiva, e padelistica in particolare, questa scelta appare tipica del Paese dei Furbetti, con la speranza (non solo del ministro) che qualcuno non debba pagare un prezzo troppo alto.

Forse sarebbe bene per la FIT stilare un elenco di atleti di interesse nazionale che hanno nel padel (ma anche nel tennis), la loro professione e non permettere a tutti di giocare, se la motivazione di istituire alcune regioni come zona rossa da parte del governo è stata per limitare la diffusione del coronavirus.

La speranza è che anche con l’autocertificazione in mano, in caso di controllo, l’autorità preposta sia a conoscenza che andare a giocare a padel se si è in possesso di una tessera FIT è una delle attività consentite, all’interno del proprio comune. Altra domanda: e per chi vuole andare a giocare in un comune diverso da quello di residenza, sarà possibile uguale dato che è vietato nelle zone rosse spostarsi, sempre in possesso del lasciapassare dato dalla tessera FIT?

Sempre secondo PadelMagazine alcuni circoli della zona di Milano hanno riaperto ed altri lo faranno nella giornata di lunedì permettendo a tutti i tesserati di tornare a giocare, anche a chi non è iscritto ai tornei in questione.

Potrebbero interessarti

Padel Italia

Slam by Mini: A Napoli a segno Orsi/Marchetti e Perez/Iriart

La quarta tappa del circuito di punta dell’attività nazionale incorona per la seconda volta Carolina Orsi e Giorgia Marchetti, a segno su Parmigiani/Zanchetta in una finale combattutissima. Nel maschile successo per l’italo-argentino Emiliano Iriart e lo spagnolo Carlos Perez Cabeza, entrambi di base in Sicilia. Superati in finale Cattaneo/Sinicropi